Fave, guanciale e pecorino

20120523-144655.jpg

Una vera pasta primaverile, nonostante qui sia praticamente autunno!
Soffriggo un cipollotto in pochissimo olio e poi aggiungo una fetta di guanciale a pezzettini, aggiungo quindi le fave sbucciate e faccio cuocere per 5 minuti.
Aggiungo un po’ di acqua calda e lascio cuocere con il coperchio fino a che le fave non sono cotte, il tempo dipende dalla grandezza delle fave che comunque devono essere belle tenere e non troppo grandi.
Una volta cotte ne tolgo la metà e le frullo grossolanamente, quindi verso il purè nel tegame con le altre fave intere e aggiungo un paio di cucchiai di pecorino romano grattugiato.
Nel frattempo faccio cuocere molto al dente la pasta e la verso nel tegame con le fave, faccio ripassare il tutto girando spesso e impiatto, condisco con poco pepe e ancora pecorino, questa volte a scaglie.
Secondo me, buonissima!!!!

Minestra di farro, lenticchie e patate

20120503-152022.jpg

Vabbè che è primavera, che fa caldo, che tra un mese ce ne andiamo in Sardegna (yuppy!), però ieri sera questa minestra/zuppa ci stava benissimo, basta lasciarla raffreddare un po’ e va bene anche per una serata di inizio maggio!

Per tre persone ho usato:
200 g di farro
60 g di lenticchie
1 patata media
Mezza cipolla
1 spicchio di aglio
Una carota
Salvia e rosmarino

La preparazione è davvero semplice. Ho fatto a pezzettini cipolla, carota e patata e ho fatto solare il tutto in un tegame di coccio, poi ho aggiunto un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia, ho versato quindi il farro e le lenticchie e poi ho aggiunto un litro di acqua. Una volta raggiunto il bollore ho aggiunto il sale e lasciato cuocere per circa 40 minuti. Ho servito con una bruschettina di pane e olio toscano.

A volte ritornano

20120416-211717.jpg

Ed ecco qui un avanzo del pranzo di Pasqua, lasagne asparagi e prosciutto cotto.
L’ho scongelato oggi perchè non avevo proprio voglia di cucinare, mi ci sono avventata come mio solito e mi stavo anche dimenticando di fare una fontina immortalatrice, e anfatti ne manca un pezzo!
Un bel piattino primaverile, buono e anche scenografico, fa la sua porca figura!
L’ha fatto mia mamma quindi non ne conosco gli ingredienti precisi, però ha sicuramente fatto una besciamella con gli asparagi!
Yummy.

Spaghetti aglio, olio e peperoncino della domenica, dopo l’IKEA

Stamattina siamo andati all’IKEA a prendere delle manine proteggi spigoli per evitare che Anna si fracassi il cranio durante le sue malferme esplorazioni; per quanto si esca presto di casa alla fine si torna comunque oltre l’orario del pranzo. Urge quindi inventare qualcosetta di appetitoso e veloce da preparare tenendo conto della vuotezza cronica del frigorifero.
Oggi abbiamo risolto con du’ spaghi aglio, olio e peperoncino, spolverati da un’abbondante dose di pecorino romano.
Ottimi, velocissimi e forse anche un po’ comfort food.
Poi un caffettino, un po’ di riposo sul divano mentre guardiamo l’America’s Cup (di cui io non capisco niente) e intanto fuori piove.

Amo le domeniche di pioggia: puoi stare a casa senza far nulla e non ti senti in colpa!